Colpo di fortuna

Di tutto quel di più non rimaneva che un moncherino.
Non era stata una scelta sofferta. No, la sofferenza aveva preceduto la rimozione.
A ferirlo era stata la diversità. Era indiscutibilmente diverso dalla nascita.
Difettato.
E non passava inosservato. Così credeva, anche se nell’insieme, occorrevano occhi attenti per individuare il suo difetto.
Adesso si sentiva soddisfatto.
Guardava il moncherino rimasto e ringraziava il colpo di fortuna, il bruco che con cura aveva ridotto, morso dopo morso, la fogliolina di troppo che prima lo rendeva quadrifoglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...