Senza arte né parte

29.12.15
Sono felice

di una felicità diversa

fatta della stessa pasta

del pane.

di dettagli,

di un pensiero estorto

solo con gli occhi,

della  marmellata

rimasta sull’orlo del vasetto

che ripulisci leccandoti il dito,

Sono felice

delle sfumature del silenzio

che riempiono,

delle parole

che  la Vita parla a piccoli gesti,

dell’impegno che ci mette a raccontarle

sono felice,

senza arte né parte.